Benitez: "Siamo competitivi, puntiamo a Scudetto e Champions"

Rafa Benitez comincia la conferenza di fine ritiro con un «forza Napoli», spiega di aver firmato 500 autografi e illustra il progetto Napoli. «Seguiamo tre strade: vogliamo migliorare la prima squadra con acquisti e guardando ai bilanci in modo che la società possa essere forte negli anni, migliorare la struttura del club a livello internazionale e il settore giovanile per avere una base di giocatori locali. Tutto il mondo parla del Napoli che ha i soldi: il merito è del lavoro di questi anni della società».

Su Martinez ha detto De Laurentiis decide Benitez, lei cosa dice?
«Io condivido i nomi con il presidente e con Bigon, parliamo ogni giorno del mercato tenendo presenti i nostri parametri: individuiamo tre, quattro cinque giocatori e poi decidiamo quello migliore per noi».

L’arrivo di Higuain, un gran giocatore?
«Higuain è fortissimo, segnava ancora tanto nel Real Madrid, il suo livello lo conosco bene anche attraverso lo staff, tutti ne parlano molto bene: è un giocatore importante. La squadra deve giocare per vincere quindi se segna lui, oppure Callejon, oppure Cannavaro è lo stesso. Mi piace avere una squadra forte che può competere per vincere il titolo, la Champions non voglio vederla in tv ma giocarla per poter lottare fino alla fine come per lo scudetto. A Napoli c’è grande passione, anche a Liverpool si viveva il calcio in maniera forte».

L’aspetto più positivo in questo ritiro, dove invece ci sarà più da lavorare?
«L’aspetto più positivo è stato l’atteggiamento dei giocatori, tutti disponibili a fare le cose che chiedo, tutti stanno facendo un bellissimo lavoro. Su alcune cose dobbiamo ancora migliorare: il primo anno è così, manca ancora qualcosa, abbiamo tempo».

Il modulo 4-2-3-1 potrebbe cambiare se arriva qualche altro giocatore e come vede il campionato?
«Un allenatore nuovo con un’idea nuova vuole all’inizio usare il suo modulo e vedere come va, se dobbiamo cambiare in qualche partita si può fare perchè in tanti anni il Napoli ha giocato con la difesa a cinque. La Juve è una squadra fortissima, poi ce ne sono altre come Inter, Roma, Fiorentina, Milan, Lazio, Udinese: dobbiamo mantenerci nell’alta classifica perchè se siamo vicini al top possiamo vincere».

Zuniga è in scadenza, la sua situazione contrattuale non lo rende sereno?
«Per me la situazione è chiara. Zuniga è un giocatore importante, parlo con lui e provo a capire lui cosa pensa, un giocatore forte che ha fatto molto in questi anni e può rimanere qua, se potessi andare avanti con lui sarei molto contento: quest’anno deve restare».

Il Napoli che si sta costruendo è quello che pensava?
«A me piace fare le cose al meglio: questa squadra è forte, ha fatto bene l’anno scorso, ci sono giocatori di carattere e volontà e come qualità siamo vicini a quello che voglio io: sono molto contento del mercato, si può fare ancora di più ma stiamo lavorando».

La batteria sulla trequarti, tante soluzioni, sta seguendo Vargas?
«Il fatto che qualcuno non gioca è una cosa normale per una squadra di livello che vuole competere nelle tre competizioni, puntare allo scudetto e fare bene in Champions: ogni giocatore deve lavorare e aspettare la sua possibilità di giocare, L’anno scorso hanno fatto bene con 14 giocatori adesso la rosa è più grande e ciò è necessario per puntare al massimo su tre fronti. Vargas lo seguiamo, sta facendo bene».

Cannavaro come lo sta vedendo?
«È un grande professionista, è il capitano e sta lavorando benissimo: sono molto contento per il suo atteggiamento. Se vogliamo andare avanti abbiamo bisogno di migliorare la rosa e lui deve competere con gli altri, contro il Carpi ha iniziato lui la partita, significa che ora è titolare».

Radosevic le sta piacendo?
«I giovani hanno lavorato, lui come Novothny e Tutino: dovranno impegnarsi sempre così per poter restare nel gruppo: hanno un futuro promettente. Ho parlato con Saurini, la Primavera giocherà con lo stesso modulo, dobbbiamo migliorare il settore giovanile e il centro sportivo».

Gonalons?
«Un buon giocatore ma non sta con noi e non parlo di mercato».

L’addio di De Sanctis?
«Morgan era la nostra prima scelta, puntavamo anche su un portiere giovane, lui ha deciso di prendere un’altra strada professionale e così abbiamo puntato su Julio Cesar che sembrava vicino ma si è fermato e abbiamo preso Reina un portiere di massimo livello, una garanzia». Il Mattino


   

Articolo scritto da Alessandro Silvano Davidde il 27 LUGLIO 2013 09:07:00
Ultimissime /
10 FEB 2016 - 18:36:00
Castel Volturno, doppia seduta: lavoro in palestra e sul campo per Grassi
Doppia seduta oggi per il Napoli a Castelvolturno. Gli azzurri preparano il match di Torino contro [ ... ]
In Evidenza /
10 FEB 2016 - 18:18:00
Ass. Sport Borriello: "Niente maxi-schermi per Juve-Napoli. Domani novità sul San Paolo"
Contrariamente a quanto riferito da alcuni media questa mattina, non ci saranno maxi-schermi a [ ... ]
Ultimissime /
10 FEB 2016 - 18:11:00
Mediaset, Piccinini su Juve Napoli: "Match decisivo se vincono gli azzurri"
Il collega e telecronista di Mediaset Sandro Piccinini è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss [ ... ]
Ultimissime /
10 FEB 2016 - 18:03:00
Ag. Jorginho sul suo assistito: "E' molto concentrato sulla Juve. Sa come si può vincere la gara"
Joa Santos, agente del centrocampista azzurro Jorginho, è intervenuto quest'oggi ai microfoni di [ ... ]
Ultimissime /
10 FEB 2016 - 12:11:00
Juve-Napoli, ci saranno i maxi-schermi
Il Corriere del Mezzogiorno apre con una notizia di cronaca cittadina in vista del big match di [ ... ]
Ultimissime /
10 FEB 2016 - 11:13:00
Weekend di passione pallonara
Il Messaggero apre con il prossimo turno di campionato: "Il weekend di passione dell'Italia [ ... ]
Ultimissime /
10 FEB 2016 - 10:14:00
Clasico all'italiana
Il Corriere della Sera di questa mattina apre con una bell'intervista al ct della Nazionale [ ... ]
Ultimissime /
10 FEB 2016 - 09:26:00
Romanzo da scudetto
"Un romanzo da scudetto", così La Stampa titola in taglio basso sulla sfida fra Napoli e Juventus [ ... ]
In Evidenza /
10 FEB 2016 - 09:23:00
Callejon, gol e assist: lo spagnolo è insostituibile
Callejon-Napoli, una storia strana. Una di quelle che doveva finire la scorsa estate. A distanza di [ ... ]
In Breve /
10 FEB 2016 - 09:21:00
Napoli, oggi doppia seduta
Seduta pomeridiana ieri per il Napoli a Castelvolturno. Gli azzurri preparano il match di Torino [ ... ]
Ultimissime /
09 FEB 2016 - 18:59:00
Castel Volturno, allenamento pomeridiano: squadra divisa in due gruppi, domani doppia seduta
Seduta pomeridiana per il Napoli a Castelvolturno. Gli azzurri preparano il match di Torino contro [ ... ]
In Evidenza /
09 FEB 2016 - 18:54:00
UFFICIALE - Chiellini 20 giorni di stop: salterà Juve-Napoli
Il pilastro della difesa bianconera Giorgio Chiellini salterà il big match di sabato sera tra [ ... ]
NAPOLI
56
JUVENTUS
54
FIORENTINA
46
INTER
45
ROMA
41
MILAN
40
SASSUOLO
34
LAZIO
33
EMPOLI
33
BOLOGNA
30
CHIEVO
30
TORINO
28
ATALANTA
27
UDINESE
27
PALERMO
26
GENOA
25
SAMPDORIA
24
CARPI
19
FROSINONE
19
VERONA
15
NAPOLIPRESS © è un marchio e un nome registrato.
Ogni utilizzo e abuso non autorizzato sarà perseguito ai sensi di legge.
Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la collaborazione a questo sito è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita.